Ansia e Depressione, Articoli pubblicati su STATE OF MIND, Emozioni: come leggerle, Meditazione e consapevolezza

Meditazione e Wandering: un’alternanza che ci rende più consapevoli.

Numerosi studi suggeriscono che il Default Mode Network sia attivo durante il wandering e solo occasionalmente presente anche durante compiti a più alto carico cognitivo. Al contrario sembra ci sia un circuito neurale complementare, implicato in compiti cognitivi che richiedono un’attenzione sostenuta e focalizzata (Task-positive Network), in grado di regolare diverse forme di attenzione necessarie per raggiungere delle performance ottimali.

In che modo la nostra mente utilizza queste reti neurali? Che ruolo hanno nel garantirci la consapevolezza dei nostri stati mentali?

In un recente studio pubblicato nel 2012, Hasenkamp e collaboratori si sono proposti di studiare attraverso un protocollo il più possibile ecologico le fluttuazioni dell’attività neurale, rispetto ai due network sopra citati, tra stati mentali di wandering e attenzione focalizzata, attraverso l’utilizzo di esercizi di meditazione…..

CLICCA QUI E CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO SU STATE OF MIND

Annunci

Informazioni su Camilla Marzocchi

Psicologa e Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale

Discussione

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: