Articoli pubblicati su STATE OF MIND, Emozioni: come leggerle, Meditazione e consapevolezza, Memoria e Ricordi

Mind Wondering: Perchè la nostra mente vagabonda?

Sognare ad occhi aperti la nostra prossima vacanza, immaginare la cena che ci aspetta mentre viaggiamo in treno verso casa, perderci in pensieri mentre scorriamo le pagine di un libro senza capire quello che leggiamo, visualizzare un’immagine di noi mentre compiamo un gesto eroico o mentre litighiamo finalmente con un collega che ci ha stancato da giorni…

Gli esseri umani generano costantemente pensieri e immagini che il più delle volte non sono legati alle circostanze in cui si trovano e malgrado l’elevata frequenza con cui la fantasia spicca il volo, capita spesso di sorprendersi quando ci si accorge di aver trascorso gli ultimi minuti o secondi immersi in pensieri lontani dalla realtà e senza essercene accorti!

Questo strano e tuttavia frequentissimo fenomeno è da tempo oggetto di studio da parte di molti ricercatori che si occupano di approfondire i meccanismi attraverso i quali la coscienza umana trova forma ed espressione ed è noto come mind wandering (mente vagabonda).

Ma a cosa ci serve? Perché tutti siamo ciclicamente rapiti da pensieri che ci distolgono dalla realtà? Perché la nostra coscienza appare per qualche istante alterata?

[…] LEGGI QUESTO ED ALTRI CONTRIBUTI SU STATE OF MIND!

BIBLIOGRAFIA:

  • Raichle, M.E. et al. (2001) A default mode of brain function. Proceeding of the natural academy of science U.S.A. 98, 676–682.
  • Schooler, J. W., Smallwood J., Christoff, K., Handy, T.C., Reichle, E.D. and Sayette, M.A. (2011) Meta-awareness, perceptual decoupling and the wandering mind. Trends in Cognitive Sciences , Vol. 15, No. 7.
Annunci

Informazioni su Camilla Marzocchi

Psicologa e Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale

Discussione

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: